DIALOGO TRA TERRA E ARTE

Il progetto TraMe-Tracce di Memoria consegna alla città di Rieti una scultura site-specific, progettata da Alberonero per il Belvedere di Piazza Cesare Battisti, nel cuore del centro storico

PILA
di Alberonero

Quando penso a un pilastro o a una colonna penso a pile di elementi e alla loro relazione nello spazio. Ho voluto dare importanza all’ordine di come guardiamo le cose. Con PILA intendo un pilastro immaginario e giocoso che si eleva verso il cielo
Alberonero

Le opere di Alberonero nascono da un dialogo intimo con lo spazio, da una concezione dell’arte come elemento fondante del paesaggio, in termini poetici. L’artista è abituato a confrontarsi con lo spazio naturale e urbano,  a lavorare sui processi di restituzione, in forma minimale ed emozionale.

Per queste ragioni, sulla base della ricerca che da diversi anni Alberonero porta avanti, il Belvedere di Piazza Cesare Battisti è risultato essere idoneo ad ospitare temporaneamente l’installazione progettata dall’artista per Rieti, per il suo essere un luogo in grado di porsi al centro di un contesto storico-artistico

e paesaggistico incredibilmente valido e stratificato. PILA, infatti, dialogherà da un lato con la Cattedrale di Santa Maria Assunta e con le architetture contemporanee, dall’altro con il Giardino del Vignola e le due piazze principali della città, Piazza Cesare Battisti e Piazza Vittorio Emanuele, godendo sempre del privilegio di affacciarsi sui tetti della Rieti antica e su quel meraviglioso panorama che ogni giorno racconta e sintetizza al meglio il rapporto tra il patrimonio storico-artistico e il patrimonio naturalistico che istituzioni e cittadini si impegnano a conservare e che ancora fortemente influenza la cultura del luogo.

Collocandosi in questo contesto, l’opera desidera porsi accanto alla città di Rieti e alla vita quotidiana dei suoi abitanti. L’area individuata è infatti tra le più frequentate, luogo di passaggio ma anche di sosta e di svago per cittadini e turisti. Il belvedere potrà, anche grazie all’installazione dell’opera, rafforzare il suo ruolo di spazio dedicato alla contemplazione, all’osservazione della storia cittadina e della natura, che fiera e rigogliosa continua da secoli a colorare il paesaggio reatino.

PILA, con il suo mostrarsi apparentemente intangibile ed incorporea, si farà evocazione della forte spiritualità che pervade la città di Rieti, ricordando continuamente il suo essere stata fulcro del cammino di Francesco, terra in cui il Santo ha consolidato la sua fede e trovato la forza per metterla a disposizione dei fedeli e del popolo. Solo apparentemente intangibile ed incorporea, l’opera sarà invece solida e stabile, come solida e stabile è la cultura locale, nelle preservate memorie storico-artistiche, religiose, sociali.

PILA sarà consegnata alla città di Rieti il 31 ottobre, presso il belvedere di Piazza Cesare Battisti, alle ore 11.00.

Alberonero nasce a Lodi nel 1991. All’età di quindici anni inizia a sperimentare i graffiti sviluppando uno stile pittorico personale, brutale e infantile. Nel 2013 si laurea in Design di Interni al Politecnico di Milano. Dal 2012 studia la percezione del colore, interessato alle possibilità emozionali date dalle combinazioni tonali, e porta avanti una ricerca sulla sintesi della forma, con le intenzioni di ridurre al minimo il linguaggio visivo, di ridurre il mondo a colore, a sensazioni.
Realizza opere di arte pubblica, pittoriche e installative, in tutto il mondo e interviene in ambienti naturali con diversi media. Le sue opere nascono da un dialogo intimo con lo spazio, da una concezione dell’arte come elemento fondante del paesaggio, in termini poetici. Alberonero ha partecipato a molteplici manifestazioni artistiche tra le quali: la XXI Triennale di Milano International Exhibition, il Farm Cultural Park, l’Altrove Festival, l’Art Basel Miami, il Big City Life. Ha presentato mostre personali e collettive in Italia, Francia, Ucraina, Spagna, Florida, Germania, Argentina e Indonesia e realizzato progetti di arte partecipativa e workshop sul colore.

www.alberonero.it/